👓 Area già congestionata (abitazioni, scuola e parco, campo sportivo, non ultimo elettrodotto)

👓 NO al biodigestore, e del conseguente inceneritore dei fanghi

👓 SÌ aprire una seria disamina di come e dove realizzare quelle infrastrutture strettamente necessarie per il bene di Prato, anche nei rapporti con altri Comuni e la Toscana

👉🏻 La loro progettazione deve tenere conto delle necessità attuali e prospettare usi e sviluppi futuri di interesse tanto locale (Prato) quanto sovracomunali

🤞🏻 L’area GIDA di Baciacavallo può ancora fuonzionare, ma non possiamo nel breve e nel medio termine pensare che possa svilupparsi oltre

💪🏻 Urge, perciò, studiare altre aree:

  • e/o per lo spostamento futuro (lungo termine);
  • e/o per lo spostamento attuale di funzioni collegate alla stessa area Gida di Baciacavallo.

👏🏻 La ricerca di aree industriali libere, o convertibili tramite gli strumenti urbanistici, non vicine ad aree residenziali o ricreative, intercettando il fangodotto presente, permetterebbe una diversa ubicazione capace di sviluppo, non limitata e costretta già nel presente, fuori da Paperino, sia del biodigestore che dell’inceneritore ad esso dedicato.

 , , , , , , , , , , , , , , , ,