Articolo

Datini a confronto

A confronto con lo statalismo che sta accompagnando l’economia e la società italiana da decenni, il nostro concittadino brilla di intraprendenza come un faro nella notte oscura! Non solo ebbe l’ardire di essere ricco, in una società in cui lui conservava pochi abiti per sé e creava continue occasioni di lavoro per concittadini e non,… Read more »

Articolo

Il sistema falce e martello pratese

Prato ha iniziato a smarrirsi da quando l’Italia ha scelto di collettivizzare, nonostante Prodi dal 1996 abbia fintamente “privatizzato”, cioè da quando, nello stesso periodo, ha scelto lo statalismo ossessivo, e ancor maggior partitocrazia, grazie anche ad una legge elettorale che ha rafforzato i Sindaci dal 1993; perciò, non c’è da stupirsi se la politica… Read more »

Articolo

De Gasperi Vs Unione Europea

Più approfondisco la storia nazionale, le questioni storiche e geopolitiche dell’Italia, più mi convinco che solo dei paesi esterni al Mediterraneo, barbari, atlantici e nuovi, come possono essere i paesi anglosassoni, senza che l’accezione barbaro sia intesa negativamente, ma storicamente innovativa e moderna, potevano dare vita ad una visione liberale della nazione, ad una economia… Read more »

Articolo

USA, Gran Bretagna ed Italia lo stesso problema: la Germania

Oggi, quello che è in crisi è il sopravvalutato “capitalismo tedesco”, e lo stesso “ordoliberismo”, ovvero la via liberale socialdemocratica che ha creato e sostenuto la costruzione dell’Europa post-bellica; un “capitalismo” che è assai meno globalizzato, dunque limitato e senza futuro, più di quanto non si creda, se non iperfinanziarizzato, come prova l’attuale grave crisi… Read more »

Articolo

Trattare migranti e le “migrazioni” in maniera corretta

7 PASSI da fare ••••••••••••••••••••••••••••••••••••••• 1️⃣ Isolamento internazionale degli Stati che speculano sui diritti civili ed umani, foraggiando il sistema delle migrazioni, della tratta umana, del terrorismo, e conseguente revisione dei trattati internazionali che legano l’Italia ai loro governi. 2️⃣ Prevedere con gli Stati che si “ravvedono” trattati bilaterali, di libero mercato, delocalizzando imprese nazionali… Read more »

Articolo

Peretola, un aeroporto inutile!

Economia e lavoro, rigenerazione della città ponendo Prato nelle condizioni di intercettare i grandi flussi economici dei prossimi decenni; su queste premesse dovrebbe costituirsi il “buon governo” della città. Il concetto è semplice: è la politica locale che deve seguire le grandi mosse dell’economia. Chi amministra, oggi, ha un solo impegno: preparare il tessuto cittadino… Read more »

Articolo

Programma di “buon governo”

“Il buon governo è dove regna la legge sopra tutti, indistintamente, e tutti la rispettano”. In una città non ci sono i buoni, perché non ci sono cattivi; ci sono solo coloro che rispettano o non rispettano la “legge”, senza distinzione, ma dove la cittadinanza, e non la clandestinità, è posta al centro della legalità…. Read more »

Articolo

Ideologia “Liberal”

La stagione dei “diritti” doveva iniziare? E non doveva terminare conquistati quelli fondamentali (sic et sempliciter). Il presupposto “politico” delle ideologie progressiste occidentali, dal socialismo agli attuali “liberal”, si contraddistingue per decostruzione continua e scientifica della società/comunità/nazione tramandate, verso un modello democratico ideologico non solo “aperto” (unionistico e globalistico), ma individualistico in cui l’opinione è… Read more »

Articolo

Tornerai a sorridere!

Proposte per un nuovo centro destra, liberal-conservatore Il monopolio culturale di questa città, sostenuto da finanziamenti pubblici, e para-pubblici, e dai media locali, costringe entro un canovaccio politico e di potere locale indiscutibile. Chiunque voglia emergere, in termini di classe dirigente deve rendersi schiavo del sistema PD e associati, senza mettere in discussione la propaganda… Read more »

Articolo

Cittadini sovrani e liberi ma dentro una nazione

Insomma, pragmaticamente cittadini ben oltre i concetti di ius sanguinis et soli. L’Europa, fino a qualche decennio fa, era il continente più popoloso. L’Africa, fra pochi decenni, sarà quello maggiormente popolato. L’Africa sarà la meno densamente abitata, con ampie aree inabitabili, l’Europa sempre più densamente abitata. La questione dei “diritti” va contestualizzata sia in senso… Read more »